Emporio dei pensieri

L’emporio dei pensieri è un luogo, in un porto di libero scambio, dove ognuno è libero di portare il proprio contributo e di ascoltare e condividere il pensiero degli altri. Un luogo al di là di ogni logica di potere, dove il confronto è rivolto al piacere della “bellezza del pensare”. Ha una struttura snella e minimale: offre spazi e occasioni di incontro, si limita all’organizzazione dell’evento, cercando di favorire l’emergere delle iniziative dei partecipanti fin dalle prime fasi della costruzione. L’Emporio, per gli antichi greci, era in linea generale il luogo dove si commerciava, dove stranieri e indigeni convergevano per scambiare le loro merci, di solito sorgeva vicino al mare in un posto con un facile e sicuro approdo, era considerato un porto franco dove vigevano norme speciali volte a favorire il commercio tra popolazioni diverse e distanti.

Perché un emporio dei pensieri?

Perché in questo momento storico sembra che troppo spesso si sia rinunciato al pensare e che si aspettino “soluzioni”, procedure e protocolli, come se si desiderasse che altri, dopo aver analizzando i problemi al posto nostro, forniscano le soluzioni che poi verranno applicate con diligenza.

Impatto del trauma sullo sviluppo infantile e implicanze nelle procedure giudiziarie a tutela dei minori

Il mondo giudiziario e quello della psicologia e della psichiatria hanno spesso necessità di dialogare e cooperare. Tale esigenza diventa assolutamente imprescindibile nelle procedure a tutela dei minori e dei legami familiari.
Questa integrazione necessita in tutto il corso delle procedure giudiziarie di un coordinamento delle diverse figure coinvolte (i servizi sociali e sanitari, gli avvocati, i tutori e i curatori, gli amministratori di sostegno, gli operatori delle comunità, la magistratura togata e quella onoraria), nonché l’acquisizione di un linguaggio comune e la condivisione delle evidenze scientifiche che possano orientare l’agire di ogni singolo attore verso un orizzonte condiviso.
Questa è la finalità del seminario di studi, che intende facilitare la conoscenza e la condivisione delle recenti teorie scientifiche in ambito psicologico tra i professionisti coinvolti nella tutela dei minori, e anche l’integrazione di linguaggi e prassi operative tra il mondo socio-sanitario e quello della magistratura minorile in una prospettiva di reciproca cooperazione. Il seminario intende inoltre diffondere le evidenze scientifiche sulle conseguenze del trauma relazionale nella salute e nello sviluppo infantile.

RI-PENSARE L’ATTACCAMENTO

L’idea nasce nel Congresso “Dissociazioni-Integrazione” dove i vari relatori si sono trovati a parlare e confrontarsi, tanto da condividere la speranza che quanto costruito in quei giorni avesse un seguito; tra le chiacchiere e il vermentino, (Rosario ha detto) abbiamo pensato che forse era giunto il momento di…  Ri-pensare l’attaccamento. La teoria dell’attaccamento è diventata omnicomprensiva e si tende a utilizzarla per spiegare praticamente tutta la psicopatologia e moltissimi degli interventi psicoterapeutici. Quando una teoria spiega tutto ci sono dei problemi.

Nel corso degli anni è stata arricchita e resa sempre più complessa, resta però un prodotto del suo tempo, centrata sulla mentalizzazione e sul linguaggio. In questo periodo è cambiata molto sia la struttura della famiglia che il contesto sociale, nella clinica si sono aperti scenari mutevoli con le problematiche legate all’immigrazione, all’intervento nelle situazioni oncologiche e all’autismo. Infine, il contributo delle neuroscienze sulla intersoggettività e l’epigenetica.

Date e luogo

L’evento durerà tre giorni:

Venerdì 18 ottobre – presso il Seminario Arcivescovile di Cagliari

Sabato 19 e domenica 20 ottobre – presso l’Hotel Regina Margherita di Cagliari

La partecipazione al seminario del venerdì mattina è gratuita previa iscrizione. È data priorità alla partecipazione al personale dei Consultori e dei Servizi di Neuropsichiatria della ATS della Sardegna, ai magistrati del Tribunale di Cagliari e della Sezione Famiglia del Tribunale di Cagliari. Accreditamento ECM per medici e psicologi richiesto. La partecipazione ai restanti lavori dell’Emporio dei Pensieri prevede un costo di partecipazione.

Programma

SEMINARIO – IMPATTO DEL TRAUMA SULLO SVILUPPO INFANTILE E IMPLICANZE NELLE PROCEDURE GIUDIZIARIE A TUTELA DEI MINORI

Venerdì 18 ottobre, dalle 08.30 alle 14.00 – Seminario Arcivescovile di Cagliari

Relatori: Rosario Montirosso, Laura Vismara, Ilaria Vannucci, Giovanna Pisanu

 

RI-PENSARE L’ATTACCAMENTO

Venerdì 18 ottobre, dalle 15.00 alle 19.00 – Seminario Arcivescovile di Cagliari

Sabato 19 ottobre, dalle 09.00 alle 19.00 – Hotel Regina Margherita di Cagliari

Relatori, chair e discussant: Angela Quaquero, Benedetto Farina, Cecilia Volpi, Laura Vismara, Massimo Portas, Maurizio Dodet, Rosario Montirosso, Antonio Fenelli

WORKSHOP – LAVORARE CON I DISTURBI DISSOCIATIVI: LA FORZA DELLA COOPERAZIONE

Domenica 20 ottobre, dalle 09.00 alle 18.00 – Hotel Regina Margherita di Cagliari

Relatori: Remy Aquarone, Melanie Goodwin

Scarica la locandina Ripensare l’Attaccamento  

Scarica la tabella delle quote 

***Abbiamo deciso di prorogare al 12 ottobre la scadenza precedentemente fissata al 20 settembre***

Scarica la scheda di iscrizione

Consulta l’evento completo

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

ATC – Associazione di Terapia Cognitiva

Via degli Scipioni 245 – 00192 ROMA

Tel. 06 45439124 – Tel./Fax 06 45439139 (lun/ven 14.00-19.00)

e-mail: eventi.atc@cognitiva.org