Seminario – Emporio dei pensieri – Ri-pensare l’attaccamento

Emporio dei pensieri

L’emporio dei pensieri è un luogo, in un porto di libero scambio, dove ognuno è libero di portare il proprio contributo e di ascoltare e condividere il libero pensiero degli altri. Un luogo al di là di ogni logica di potere, dove il confronto è rivolto al piacere della “bellezza del pensare”. Ha una struttura snella e minimale: offre spazi e occasioni di incontro, si limita all’organizzazione dell’evento, cercando di favorire l’emergere delle iniziative dei partecipanti fin dalle prime fasi della costruzione. L’Emporio, per gli antichi Greci, era in linea generale il luogo ove si commerciava, dove stranieri e indigeni convergevano, in determinati giorni, per scambiare le loro merci, di solito sorgeva vicino al mare in un posto con un facile e sicuro approdo, era considerato un porto franco dove vigevano norme speciali volte a favorire il commercio tra popolazioni diverse e distanti.

Perché un emporio dei pensieri?

Perché in questo momento storico sembra che troppo spesso si sia rinunciato al pensare e che si aspettino “soluzioni”, procedure e protocolli, come se si desiderasse che altri, dopo aver analizzando i problemi al posto nostro, forniscano le soluzioni che poi verranno applicate con diligenza

RI-PENSARE L’ATTACCAMENTO

L’idea nasce nel Congresso “Dissociazioni-Integrazione” dove i vari relatori si sono trovati a parlare e confrontarsi e insieme a Ri-pensare l’attaccamento”. La teoria dell’attaccamento è diventata omnicomprensiva e si tende a utilizzarla per spiegare praticamente tutta la psicopatologia e moltissimi degli interventi psicoterapeutici e questo pone molti problemi.

Nel corso degli anni è stata arricchita e resa sempre più complessa, resta però un prodotto del suo tempo, centrata sulla mentalizzazione e sul linguaggio. L’emporio sarà un luogo dove riflettere assieme su questi temi, tenendo conto dei profondi cambiamenti sociali di questi ultimi anni, dei nuovi scenari nella clinica con le problematiche legate all’immigrazione, nonché ponendo un’attenzione specifica alle situazioni oncologiche, all’autismo e al grande contributo delle neuroscienze sulla intersoggettività e l’epigenetica.

 

Date e luogo

L’evento durerà tre giorni:

Venerdì 18 ottobre –  presso il Seminario Arcivescovile di Cagliari

Sabato 19 e domenica 20 ottobre- presso l’Hotel Regina Margherita di Cagliari

La partecipazione al seminario del venerdì mattina è gratuita previa iscrizione. È data priorità alla partecipazione al personale dei Consultori e dei Servizi di Neuropsichiatria della ATS della Sardegna, ai magistrati del Tribunale di Cagliari. Accreditamento ECM per medici e psicologi richiesto.

Programma

Venerdì 18 – Seminario Arcivescovile di Cagliari

IMPATTO DEL TRAUMA SULLO SVILUPPO INFANTILE ED IMPLICANZE NELLE PROCEDURE GIUDIZIARIE A TUTELA DEI MINORI

08,30-09,00- Registrazione dei partecipanti

09,00- Massimo Portas (Giudice Onorario Tribunale Minorenni di Cagliari)– Introduzione ai lavori e presentazione del seminario di studio

Saluti delle autorità:

Dott. Guido Pala – Presidente Tribunale per i Minorenni di Cagliari

Dott. Giovanni Salis – Direttore della S.C. Formazione, Ricerca e Cambiamenti – ATS Sardegna

Dott.ssa Angela Quaquero – Presidente Ordine degli Psicologi della Sardegna

09,30 – Rosario Montirosso: Fattori protettivi ed effetti delle esperienze avverse nello sviluppo socio-emozionale del bambino: il ruolo dell’interazione precoce;

10,30 – Laura Vismara – Attacamento e psicopatologia: evidenze scientifiche sulle implicazioni per lo sviluppo di problemi comportamentali ed emotive e sui possibili interventi di prevenzione;

11,30 – Pausa

12,00 – Giovanni Pisanu – Quali sono i tempi della giustizia minorile: punti di forza e debolezza della prassi a tutela dei minori.

12,30 Discussione Plenaria

(Scienza e prassi clinico giudiziarie)

Implementazione dei processi di integrazione interistituzionale per un raccordo tra le procedure giudiziarie a tutela dei minori e i servizio socio-sanitari della Sardegna.

14,00 – Chiusura seminario (pausa pranzo)

 

15,00 Introduzione ai Lavori e Saluti delle autorità

R. Ponti – SITCC Sardegna

15,15 – In ricordo di Gianni Liotti (immagini e ionsegnamenti)

15,45 – Lavori dei gruppi di pensiero

a) Attaccamento e ricerca scientifica (coord. Vismara)

b) Attaccamento e pratica clinica (coord. Quaquero)

c) Attaccamento, intersoggettività e legami adulti ( coord. Dodet)

d) Attaccamento a tutela giudiziaria dei minori (coord. Portas)

19,00 Fine lavori Gruppi

 

 

Sabato 20 Ottobre – Hotel Regina Margherita, Cagliari

09,00 Presentazione lavori (C. Volpi, A. Fenelli, M. Portas)

I lavori prevedono due interventi sintetici dei relatori cui segue una breve replica dei co-relatori per lasciar spazio alla discussione plenaria

09,30 – Ripensare l’attaccamento alla luce delle nuove acquisizioni scientifiche (Chair C. Volpi, discussant M. Dodet)

Relatori: R. Montirosso, L. Vismara – Co-Relatori: B. Farina, A. Quauero

Discussione in plenaria

11,00 Attaccamento, Intersoggettività e costruzione dei legami adulti (Chair A. Fenelli, discussant A.Quaquero)

Relatori: M. DodetB. Farina– Co-Relatori: R. MontirossoL. Vismara)

Discussione in plenaria

13,00 Pausa pranzo

14,30 – Ripensare il ruolo dell’attaccamento nella pratica clinica (Chair M. Portas, discussant L. Vismara)

Relatori: A. Quaquero, B. Farina – Co-relatori R. Montirosso, M. Dodet

Discussione in plenaria

16,00 – Caffè

16,30 – Report in Plenaria dei Lavori dei Gruppi di Pensiero

19,30 – Chiusura Lavori

 

Domenica 20 Ottobre – Hotel Regina Margherita

Workshop

Lavorare con i Disturbi Dissociativi:

La forza della cooperazione

09,00 – La situazione generale riguardo al lavoro con i Disturbi Dissociativi in UK: un excursus storico (Remy Aquarone)

Associazione First Person Plural: breve descrizione del lavoro fatta dalla sua fondazione ad oggi (Melanie Goodwin)

Proiezione di un filmato riguardante il lavoro del gruppo inglese

11,15 – Pausa

11,30 – Cos’è un Disturbo Dissociativo dell’Identità? La prospettiva del paziente (M. Goodwin)

Presentazione di alcune storie di Disturbo Dissociativo dell’Identità ( M. Goodwin)

13,00 – Pausa pranzo

14,00 – Cos’è un Disturbo Dissociativo dell’Identità? La prospettiva del terapeuta ( R. Aquarone)

Pre-assessment – Il terapeuta valuta la possibilità di un’intervista diagnostica per i DDI ( R. Aquarone)

15,00 – Pausa

15,30 – Intervista clinica per i Disturbi Dissociativi: come costruire l’alleanza di lavoro in un setting terapeutico ( R. Aquarone)

15,45 – Esempio clinico: verrà mostrato un filmato riguardante la valutazione di un paziente con DDI ( R. Aquarone)

17,15 – Discussione plenaria

18,00 Fine lavori

 

 

Quote

 

Entro il 15 giugno Entro il 20 settembre In sede congressuale
Quote €130 + IVA €150 + IVA €180 + IVA
SOCI SITCC AISTED €100 + IVA €120 + IVA €140 + IVA
SPECIALIZZANDI ATC E SPC CAGLIARI €80 + IVA €100 + IVA €120 + IVA
STUDENTI UNIVERSITARI €50 + IVA €70 + IVA € 90 + IVA

 

Scheda di iscrizione

-Potete scaricarla qui -> scheda di iscrizione EMPORIO

 

 

Start Time

9:30

venerdì, Ottobre 18, 2019

Finish Time

0:00

domenica, Ottobre 20, 2019

Address

Cagliari

Event Participants